Il gatto: in casa o all’aperto?

I gatti, in genere, prediligono la libertà della vita all’aperto, ma tra i soggetti che si avventurano spesso fuori casa sono più comuni infortuni e malattie.

I gatti, in genere, prediligono la libertà della vita all’aperto, ma tra i soggetti che si avventurano spesso fuori casa sono più comuni infortuni e malattie.
Le abitudini di un gatto influiscono notevolmente sul suo stato di salute. I felini liberi di passare del tempo all’aria aperta conducono una vita più naturale, ma possono essere più soggetti a infortuni ed infezioni. E’ più alto, per esempio, il rischio di tumori, a causa del legame esistente tra le infezioni virali trasmesse attraverso la saliva di altri gatti e il cancro del sistema linfatico, una delle forme tumorali più comuni tra i gatti.

Problemi domestici

Per un gatto vivere in casa è più sicuro, ma può essere anche estremamente noioso. Alcuni gatti si adattano bene alla vita domestica, mentre i più curiosi inventano attività di ogni tipo per vincere la noia. Con una netta predilezione per le cose più pericolose: per esempio appendersi con gli artigli al davanzale della finestra, assaggiare piante velenose o dormire nella lavatrice. Osservate il comportamento del vostro gatto: a seconda che sia introverso e riservato o uno scavezzacollo incorreggibile, vi sarà possibile individuare e prevenire problemi specifici.

All’aperto

Se il vostro gatto è libero di muoversi tra la casa e l’esterno, sarà più difficile controllare cosa gli capita. La vita all’aria aperta significa libertà e divertimento, ma comporta un maggior numero di rischi, tra cui infortuni dovuti a incidenti, avvelenamento, infezioni provocate dal morso di altri animali, facilità di sviluppare allergie e, purtroppo , anche un rischio più elevato di ferite dolorose inflitte con fucili ad aria compressa.

Interpretare i segnali di malessere

Il dolore è una percezione: nel sistema nervoso non esistono vie specifiche per il dolore. La percezione del dolore, poi, varia di specie in specie, i gatti per esempio riescono ad occultare il dolore meglio dei cani. Questa capacità è positiva e negativa al tempo stesso. Da un lato, i gatti non subiscono stati di shock provocati dal dolore con la stessa facilità dei cani; d’altro canto, poiché è meno probabile che un gatto mostri di soffrire e si lamenti, è più difficile rendersi conto quando è seriamente malato. Indipendentemente dal tipo di vita che conduce, ogni variazione delle normali abitudini del vostro gatto è importante. Il modo di sedersi, la quantità di cibo che consuma, il suo rapporto con voi sono comportamenti di routine: se vi accorgerete di cambiamenti significativi, chiedete consiglio al veterinario se la situazione vi preoccupa.

Da ”Cura il tuo gatto”
di Bruce Fogle


Tag:, , , , , ,

RSS FEED

Per essere sempre aggiornato sulle novità di buffogatto iscriviti al nostro Feed.
Nuovi articoli RSS Feed »

Se invece vuoi sapere quando vengono inseriti nuovi commenti alla sezione Foto di gatti, iscriviti al Feed dei commenti.
Commenti RSS Feed »

Segui Buffogatto anche su Facebook: Buffogatto è un gattino dispettoso, un pò fannullone, che si aggira per casa facendo i dispetti alla sua padrona.

Visita la pagina Facebook di buffogatto »