Comportamento del gatto in base a età e sesso

I disturbi che possono interessare il vostro gatto dipendono anche dall’età e dal sesso. E’ importante conoscere i comportamenti legati al sesso del proprio gatto e distinguerli dai segnali di uno stato patologico.

I disturbi che possono interessare il vostro gatto dipendono anche dall’età e dal sesso. A tutti i gatti piacciono le marachelle, ma i cuccioli tendono a fare cose che individui con maggiore esperienza evitano. Incidenti come l’avvelenamento e i traumi sono tipici dei soggetti giovani. Nel periodo dell’estro, le gatte si possono comportare in modo assai bizzarro: cercate di capire qual è il comportamento normale prima di arrivare alla conclusione che la vostra gatta ha un problema medico.

Cambiamenti del comportamento dovuti all’età

I gatti di oggi vivono più a lungo che in passato. In effetti, tra le specialità della veterinaria si annovera oggi anche la medicina geriatrica. Invecchiando il vostro gatto può diventare più lento, riservato ed esigente, e subire un mutamento nelle papille gustative.

Comunque, se il vostro animale ha una certa età, non dovete pensare che tutti i cambiamenti comportamentali siano conseguenza dell’invecchiamento. Le variazioni dell’appetito e delle abitudini possono essere provocate anche da malattie come l’ipertiroidismo o da problemi renali.

Spesso risulta difficile distinguere i cambiamenti dovuti all’età da quelli legati a problemi di salute.

Per esempio, un diverso aspetto dell’occhio può essere provocato dal fisiologico accumulo di  tessuto connettivo (la sclerosi, un problema legato all’età.), oppure da un virus. Se avete un gatto anziano che non si comporta in modo normale e, non riuscite a capire qual è il problema, consultate il veterinario. E’ buona norma far visitare i gatti anziani due volte l’anno.

Il sesso del vostro gatto

E’ importante conoscere i comportamenti legati al sesso del proprio gatto e distinguerli dai segnali di uno stato patologico. Una femmina in calore può sorprendere il proprietario inesperto: può gemere, lamentarsi e trascinarsi per casa come se avesse delle ferite al posteriore, particolari che possono essere facilmente scambiati per segnali di malattie o infortuni. Può darsi che beva di più, che diventi schizzinosa nel mangiare e muti abitudini igieniche, urinando più di frequente e al di fuori della lettiera. Sono cambiamenti normali connessi agli ormoni sessuali, tuttavia l’inappetenza, l’aumento della sete e la depressione possono essere anche sintomi di un’infezione potenzialmente letale all’utero. Se la vostra gatta non è sterilizzata, dovrete familiarizzare con le normali  variazioni comportamentali  nei periodi di attività ormonale, in modo da capire quando, invece, la gatta  presenta segni di malattie. La presenza di una femmina in calore può avere effetti evidenti sui gatti maschi non sterilizzati. Quando sente l’odore di una femmina nel periodo dell’estro spesso il maschio assume comportamenti insoliti. Per esempio, anche un perfetto gatto ‘’casalingo’’ può iniziare a spruzzare ovunque urina dall’odore pungente. Se esce di casa, probabilmente si batterà con altri maschi. Può capitare anche che smetta di mangiare.

Da ”Cura il tuo gatto”
di Bruce Fogle


Tag:, , , , , , ,

RSS FEED

Per essere sempre aggiornato sulle novità di buffogatto iscriviti al nostro Feed.
Nuovi articoli RSS Feed »

Se invece vuoi sapere quando vengono inseriti nuovi commenti alla sezione Foto di gatti, iscriviti al Feed dei commenti.
Commenti RSS Feed »

Segui Buffogatto anche su Facebook: Buffogatto è un gattino dispettoso, un pò fannullone, che si aggira per casa facendo i dispetti alla sua padrona.

Visita la pagina Facebook di buffogatto »