Norvegese delle foreste

Nonostante l’aspetto imponente e un po’ selvatico, il Norvegese è un gatto dolcissimo e amante delle comodità. Curioso e partecipe della vita della famiglia…

Norvegese delle foreste
Nonostante l’aspetto imponente e un po’ selvatico, il Norvegese è un gatto dolcissimo e amante delle comodità. Curioso e partecipe della vita della famiglia con cui condivide le sue giornate, è un ottimo compagno per i bambini ai quali insegna il necessario rispetto che si deve avere nel relazionarsi con lui.

Si adattano alla vita di appartamento e alla presenza di altri animali, cani compresi, senza grossi problemi. Ovviamente se si ha la possibilità di farli stare all’aria aperta si farà loro cosa gradita ma è assolutamente necessario attrezzare il giardino o la terrazza con tutte le protezioni possibili per evitargli pericolosi incidenti.

Scheda e foto gentilmente concesse da
Gatti Vikinghi

Origini

Andando alla ricerca dell’antenato del Gatto delle Foreste Norvegesi, è possibile imbattersi in storie più o meno fantastiche. Le vecchie leggende popolari relative ai gatti delle foreste vengono da fonti che sostengono che i gatti di casa dei Vichinghi Norvegesi fossero gatti dei boschi: i Vichinghi tenevano i gatti per la loro pregevole attività di cacciatori di topi, oltre che come gatti di casa. I cuccioli spesso venivano regalati alle coppie di sposini come dotazione essenziale per la nuova casa, e considerando che i gatti erano sacri alla dea dell’amore, il cui carro era trascinato da gatti, si trattava di un dono estremamente appropriato. Nel 1559 il sacerdote danese Peter Clausson Friis, che a quel tempo viveva in Norvegia ed era molto interessato alla natura, divise le linci norvegesi in tre classi: la lince-lupo, la lince-volpe e la lince-gatto. Più tardi fu chiaro che tutte le linci norvegesi appartenevano alla stessa classe. Quello che Peter Clausson Friis chiamava lince-gatto era forse il vero Gatto delle Foreste Norvegesi.

Aspetto

Taglia: grande

Testa: Forma triangolare, dove tutti i lati hanno lunghezza uguale, di buona altezza quando vista di profilo, fronte leggermente arrotondata, profilo dritto senza alcuna interruzione (nessuno stop)

Mento: Forte

Occhi: Grandi e di forma ovale, ben aperti e piazzati leggermente obliqui. Espressione attenta. Tutti i colori sono permessi indipendentemente dal colore del mantello

Struttura del corpo: Corpo lungo, di costruzione robusta e con solida struttura ossea

Zampe: Robuste, alte, con zampe posteriori più lunghe delle anteriori. Piedi grandi, arrotondati e proporzionati alle zampe

Coda: Lunga e fornita di pelo, dovrebbe raggiungere per lo meno le scapole, ma preferibilmente arrivare al collo

Struttura del mantello: Pelo semilungo. Il sottopelo lanoso è ricoperto da un pelo di copertura lucido e idrorepellente che è formato da peli lunghi, grossi e lucidi che coprono la schiena e i fianchi. Un gatto in pieno pelo ha una gorgiera, una criniera completa e pantaloncini sulle zampe posteriori.

Colori: Tutti i colori sono permessi, incluse tutte le varietà con bianco, sono esclusi i disegni di tipo point (siamese) e i colori chocolate, lilac, cinnamon e fawn. Qualunque quantità di bianco è permessa, per esempio: una giacchetta bianca, macchie bianche sulla schiena, sulla cassa toracica o sulla pancia, piedi bianchi etc.

Consigli cure

Riguardo alla toelettatura i Norvegesi non necessitano di eccessive “manutenzioni”: basta spazzolarli una o due volte la settimana soprattutto in inverno visto che hanno molto pelo (non si formano però nodi come ad es. nel persiano), e in primavera nel periodo della muta. Va evitato di fargli il bagno (a meno di disastri clamorosi) perché ripetuti lavaggi potrebbero sciupare il loro particolare sottopelo.

Per l’alimentazione di base va benissimo una buona qualità di crocchini reperibili nei migliori negozi specializzati in quanto è l’alimento più completo, e poi l’umido, anche qui si consigliano marche naturali, preferibilmente di carne e pesce a pezzetti. Carne senza problemi e pesce senza esagerare (potrebbe provocare fastidiose diarree). Sia carne che pesce vanno cotti per evitare rischi di parassiti intestinali. Non va dato latte mentre sono indicati, in quantità moderata, yougurt intero e rosso d’uovo.

Allevamenti

  • Fiordigatto
    Allevamento amatoriale di gatti Norvegesi delle Foreste – Roma
  • Lynxtuft
    Allevamento amatoriale di gatti Norvegesi delle Foreste – Provincia di Treviso
  • Gatti Vikinghi
    Allevamento amatoriale di gatti Norvegesi delle Foreste – Provincia di Treviso

Tag:,

RSS FEED

Per essere sempre aggiornato sulle novità di buffogatto iscriviti al nostro Feed.
Nuovi articoli RSS Feed »

Se invece vuoi sapere quando vengono inseriti nuovi commenti alla sezione Foto di gatti, iscriviti al Feed dei commenti.
Commenti RSS Feed »

Segui Buffogatto anche su Facebook: Buffogatto è un gattino dispettoso, un pò fannullone, che si aggira per casa facendo i dispetti alla sua padrona.

Visita la pagina Facebook di buffogatto »