Come essere proprietari responsabili

La decisione di tenere un gatto comporta degli impegni e responsabilità che non vanno sottovalutati: l’esigenza di educarlo nel modo migliore e alcune responsabilità legali…

La decisione di tenere un gatto comporta degli impegni e responsabilità che non vanno sottovalutati:  l’esigenza di educarlo nel modo migliore e alcune responsabilità legali.

Il metodo migliore per educare il gatto è imporre da subito le regole da rispettare, in particolare quella di servirsi della lettiera. L’ora del pasto dovrebbe essere sempre la stessa, il gatto è un animale abitudinario.

Ogni gatto va addestrato a riconoscere la voce del padrone, per questo è bene chiamarlo sempre con lo stesso nome, così che egli possa rispondere a quello specifico richiamo.

In alcuni casi si rende necessario dissuadere il gatto dall’assumere certi comportamenti, come ad esempio mordere le mani o graffiare i mobili.

Il modo più efficace di dissuadere il gatto è pronunciare un secco e deciso “No!”, ogni qual volta egli si appresta a fare un’azione proibita, questo fin dalla tenera età. Inizialmente si incontrerà una forte resistenza, ma pian piano si piegherà alla volontà del padrone.

Non va bene cacciarlo via perchè facilmente penserà che stiamo giocando. Se è possibile si deve far uscire spesso il gatto e si deve insegnargli dove limarsi le unghie, questo diminuirà la probabilità che possa graffiare i mobili di casa.

Essere proprietari di un gatto è impegnativo, si può essere perseguiti penalmente in caso di maltrattamenti o negligenza. La legge ritiene responsabile il proprietario non solo in caso di danni fisici al gatto, ma anche se non provvede a cure adeguate in caso di malattia o non si preoccupa di dargli adeguata sistemazione in caso di assenza prolungata.

Alcune regole basilari

  • Dar da mangiare al gatto a orari fissi, nella sua ciotola che deve essere tenuta separata dalle altre stoviglie
  • Pulire quotidianamente la lettiera
  • Portare il gatto dal veterinario per controlli periodici e se si desidera, per farlo sterilizzare
  • Accertarsi che i richiami delle vaccinazioni siano fatti in tempo
  • Pulire regolarmente il mantello del gatto controllando che non vi siano parassiti
  • Abituare il gatto al rispetto delle regole (non si potrà impedire che graffi i mobili se lo si è lasciato fare per anni)
  • prima di andare in vacanza, accordarsi con qualcuno che si occupi del micio
  • Tenere il gatto in casa quando ci sono fuochi d’artificio
  • Impedire al gatto appena adottato o dopo un trasloco, di uscire finchè non ha preso confidenza con la nuova casa
  • Non allontanare i piccoli dalla madre almeno fino all’età di 6 settimane

Tag:, , ,

RSS FEED

Per essere sempre aggiornato sulle novità di buffogatto iscriviti al nostro Feed.
Nuovi articoli RSS Feed »

Se invece vuoi sapere quando vengono inseriti nuovi commenti alla sezione Foto di gatti, iscriviti al Feed dei commenti.
Commenti RSS Feed »

Segui Buffogatto anche su Facebook: Buffogatto è un gattino dispettoso, un pò fannullone, che si aggira per casa facendo i dispetti alla sua padrona.

Visita la pagina Facebook di buffogatto »