Cosa serve per accogliere il micio

Tutti gli accessori e gli accorgimenti per preparare la casa al nuovo ospite felino…

Innanzi tutto bisogna scegliere un angolo tranquillo in cui collocare la sua cuccia, un posto riparato da correnti d’aria ma che offra al micio la visuale di ciò che lo circonda, perchè solitamente i gatti amano avere sempre la situazione sotto controllo.

Di cucce in commercio se ne trovano molte, dalla classica cesta in vimini imbottita con cuscino, a quella morbida in stoffa trapuntata. Non spendete una fortuna nella cuccia, perchè è facile che dopo il primo periodo di ambientamento il gatto scelga un altro angolo per la sua siesta, quindi non rimaneteci male se questo succede.

La lettiera è un oggetto essenziale, in commercio se ne trovano sia aperte che chiuse, dotate di filtri antiodore. Se il micio è piccolo evitate, in inverno di posizionare la lettiera sul balcone, in quanto lo sbalzo di temperatura potrebbe farlo ammalare.

Se decidete di tenere la lettiera in casa, vi consiglierei di acquistarne una chiusa. Di corredo con la lettiera comprate anche i sassolini da mettere all’interno, io uso quelli agglomeranti e li trovo molto pratici; e una paletta apposita per pulirla.
La lettiera necessita di essere pulita almeno una volta al giorno e i sassolini vanno sostituiti completamente una volta alla settimana.

Vi servirà una spazzola e un pettine per la cura del suo mantello, dovrebbe essere sufficiente un pettine a denti stretti e un cardatore, cioè quelle spazzole che da un lato hanno le setole, e dall’altro delle setole dure in meteriale metallico. Attenzione però che i mici dal pelo lungo necessitano d molte più cure per quanto riguarda il mantello.

Per la pappa servono un piattino per il cibo umido e una scodellina per i croccantini, non dimenticate di disporre anche una bella ciotola per l’acqua, specialmente se il micio ama i croccantini si fermerà spesso a bere.

Le ciotole del cibo non devono essere posizionate vicino alla lettiera, in quanto questo potrebbe infastidire il gatto, sistematele in un angolo della cucina dove il micio possa mangiare indisturbato.

Da non dimenticare anche i giochi, per iniziare una pallina (di dimensione non ingoiabile), un piccolo peluche, una palla di carta… quello che vi suggerisce la fantasia e che può stimolare la curiosità del gatto. Infine un bel tiragraffi, per dare al micio il suo angolino da graffiare (e salvare i mobili).

Se prendete un cucciolo, non acquistate quei pupazzetti legati ad un filo elastico, in quanto nei primi mesi il micio non è abbastanza forte da rompere il filo se si trova in pericolo. (Quello appena riportato è un suggerimento dettato dalla mia personale esperienza)


Tag:, , , , , , ,

RSS FEED

Per essere sempre aggiornato sulle novità di buffogatto iscriviti al nostro Feed.
Nuovi articoli RSS Feed »

Se invece vuoi sapere quando vengono inseriti nuovi commenti alla sezione Foto di gatti, iscriviti al Feed dei commenti.
Commenti RSS Feed »

Segui Buffogatto anche su Facebook: Buffogatto è un gattino dispettoso, un pò fannullone, che si aggira per casa facendo i dispetti alla sua padrona.

Visita la pagina Facebook di buffogatto »